Milano, Pusterla di S. Ambrogio

ap

Opera (porta urbica, rocca difensiva) più volte ristrutturata nel corso dei secoli, anche con intervento del Bramante. Da LombardiaBeniCulturali: “… Si tratta per la gran parte di una ricostruzione novecentesca di una vecchia porta aperta come varco nella cinta muraria medioevale. Nelle due torri in laterizio, di diversa altezza si sono riutilizzati materiali originali (le imposte di un arco, conci in pietra della torre più alta, trovati in sito)… Le torri erano nel Medioevo adibite a carcere, come ci testimoniano le fonti per cui nel 1261 i nobili esuli milanesi, detti malesardi, sopravvissuti alle vendette del popolo, furono qui rinchiusi presso la Rocca. Nel 1404, Caterina, vedova di Gian Galeazzo, ordina di distruggere la cittadella fortificata di Porta Vercellina. Ma ci è testimoniato che ancora per tutto il XV sec. esiste una rocca di Porta Vercellina adibita a carcere del Capitano di Giustizia, dove nel 1462 fu rinchiuso, e forse ucciso, anche il condottiero sforzesco Tiberto Brandolini reo di parteggiare per i francesi, o il figlio di otto anni del condottiero fuggitivo Donato del Conte…

Annunci

Informazioni su adrianomaini

Da Bordighera (IM), Liguria
Questa voce è stata pubblicata in geografia, storia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...